Comunicazione urgente. Obbligo di tenuta e comunicazione indirizzo pec. responsabilità di natura deontologica

26 Giugno 2019

Prot.2361/2019 Messina, 26.06.2019

A TUTTI GLI ISCRITTI

La Posta Elettronica Certificata è obbligatoria per TUTTI gli iscritti.

In base a quanto stabilito dall’art. 16, comma 7, Legge n.2/2009, è fatto obbligo per tutti i professionisti iscritti ad Albi, Collegi ed elenchi istituiti con legge dello Stato di dotarsi, (entro il 28 novembre 2009), di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e di comunicarlo alla struttura provinciale di appartenenza deputata alla tenuta di uno specifico elenco. 

L’Art. 16 comma 7 del D.L. 29/11/2008, n. 185 convertito con modificazioni dalla legge 28/1/2009, n. 2, così recita: 

I professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato comunicano ai rispettivi  ordini  o  collegi  il  proprio indirizzo di posta elettronica certificata ((o analogo  indirizzo  di posta elettronica di cui al comma 6)) entro un  anno  dalla  data  di entrata in vigore ((del presente decreto)). ((Gli ordini e i  collegi pubblicano in un elenco riservato,  consultabile  in  via  telematica esclusivamente dalle pubbliche amministrazioni, i dati identificativi degli  iscritti  con  il  relativo  indirizzo  di  posta  elettronica certificata)).

In ragione di tale provvedimento i professionisti dovranno disporre di una casella PEC il cui utilizzo avrà lo stesso valore legale di una raccomandata e determinerà la possibilità di certificare data e ora di invio e ricezione di una e-mail attestando l’integrità del contenuto della stessa.

 Il Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. di concerto con la Società ARUBA PEC SpA, ha sottoscritto una convenzione per l’attivazione delle caselle di Posta Elettronica Certificata per un costo annuo ridotto.

Per l’attivazione della casella PEC gli Iscritti possono accedere al sito istituzionale dell’Ordine all’indirizzo www.archme.it e cliccare sulla scritta “PEC” che si trova in alto al centro, oppure possono direttamente andare alla pagina rintracciabile al seguente link:  http://www.archme.it/index.php?option=com_content&view=article&id=490&Itemid=83

E seguire le istruzioni e le indicazioni ivi contenute.

Questa misura, in vigore da tempo per le Pubbliche Amministrazioni ed estesa a professionisti e imprese, ha lo scopo di modernizzare le comunicazioni professionali, eliminando di fatto la necessità di ricorrere a lettere raccomandate, notifiche, etc. che vengono sostituite da un semplice invio di un messaggio di posta elettronica.

Gli Ordini hanno l’obbligo di pubblicare sugli Albi gli indirizzi PEC dei propri iscritti, e di fornirne gli elenchi alle P.A. che dovessero farne richiesta. Così come le Camere di Commercio pubblicheranno le PEC delle imprese.

Quindi l’indirizzo PEC diventa di fatto un recapito professionale, alla stessa stregua dell’indirizzo di residenza.

La mancata comunicazione rappresenta una violazione di una norma legislativa ed è pertanto valutabile in sede deontologica.

Nell’ambito del progetto di modernizzazione dei sistemi di comunicazione tutte le comunicazioni dell’Ordine ai propri iscritti, per cui è previsto l’invio di una lettera raccomandata, saranno inviate esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata.

Si invitano, pertanto, i colleghi che ancora non l’avessero fatto, a dotarsi di casella di posta elettronica certificata e di darne comunicazione alla segreteria dell’Ordine affinché entro il 31 luglio 2019 sia possibile completare l’elenco degli iscritti con i relativi indirizzi, così da poterne trasmettere copia al Ministero della Giustizia e al Consiglio Nazionale degli Architetti, P.P.C. di Roma.

    Il C. Segretario                                                                  Il Presidente

                                                                                       (arch. Caterina SARTORI)

Condividi su: